Blog

Cura della recessione gengivale (abrasioni ed erosioni delle gengive)

CURA DELLA RECESSIONE GENGIVALE

CURA DELLA RECESSIONE GENGIVALE

Cura della recessione gengivale

Per il rispetto della nostra bocca e del nostro sorriso necessitiamo mantenere una buona quantità di gengiva, utile per la salute e la stabilità dei denti. Ciascuna persona tuttavia, ha una diversa quantità e qualità di gengive rispetto alle proprie identità genetiche.

Infatti, per motivi apparentemente diversi ogni persona può presentare un margine gengivale del dente migrato o abbassato in direzione della radice, causando così la “recessione gengivale”. In questo caso subentra inizialmente un disagio estetico, in quanto vi si presenta una scopertura della radice, di seguito si manifesta l’ipersensibiltà legata all’erosione e all’abrasione della gengiva. Se vengono sottovalutate dunque, queste problematiche comportano il compromettersi dell’integrità del complesso dente-tessuti di sostegno del dente.

Quali sono le cause della recessione gengivale?

  • Scorretta igiene orale: tecnica  non corretta di spazzolamento dei denti e tipologia di spazzolino non adeguata;
  • Dentrifici non idonei
  • Infiammazione gengivale causata dalla presenza di placca batterica e tartaro;
  • Scorbuto (carenza vitamina C)
  • Malposizioni e malocclusione dentale
  • Paradontite
  • Bruxismo
  • Abitudini viziate (succhiamento di oggetti come penne, matite ecc.);
  • Piercing al labbro o alla lingua;
  • Cause Iatrogene (otturazioni, protesi, ganci, bande ortodontiche non ben eseguite o posizionate);
  • Disturbi alimentari;
  • Alcune patologie virali;

Come curare le recessioni gengivali

In primo luogo, per prevenire e curare le recessioni gengivali serve un’accurata pulizia dentale quotidiana, eseguita sia con strumenti idonei che con tecniche corrette. Per minimizzare il rischio di regressione gengivale, è opportuno utilizzare uno spazzolino a setole medio-morbide associato allo spazzolare dolce dei denti, con movimento verticale dalla gengiva al dente. Inoltre, è possibile ricorrere alla terapia chirurgica, la sola in grado di ripristinare la gengiva persa. L’intervento consiste in una vera e propria chirurgia plastica gengivale, eseguita prelevando un frammento di tessuto connettivo del palato, poi innestata nella zona interessata dalla recessione gengivale per ricoprire la superficie radicale esposta.

Il palato in questo caso guarisce prontamente senza complicanze, per tornare a tutti gli effetti a sorridere alla vita.

A tutti, fin dalla giovane età si raccomanda di recarsi in strutture medico-dentali specialistiche dotate di un servizio di igiene eseguite da professionisti laureati.

Per ulteriori informazioni contattaci compilando il form seguente.

Grazie

Dott. Gianantonio Micali

Condividi

    Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.